COME DISTRUGGERE IL CLIMA NEL TEAM

TUTTI I SEGRETI DELLA LEADERSHIP

Un paio di settimane fa mi ha scritto Tommaso, un manager che chiedeva il mio punto di vista e qualche tip su come comportarsi per una difficoltà con il suo team. Quello che sta accadendo a Tommaso è abbastanza comune in azienda, più comune di quello che si pensi e lo condivido con te perché Tommaso mi ha dato l’ok a usare pubblicamente una parte del suo caso.

Tipicamente, di fronte alle forti emozioni che nel business sono, ahimè, per lo più negative, si hanno due reazioni egualmente depotenzianti per il team: fare come se non fosse successo niente oppure esprimere senza veli e senza misure quello che si sta provando.

Come leader, devi dare buona parte della tua attenzione a motivare e ingaggiare il tuo team, dato che la qualità dei tuoi risultati di business deriva da quello. Per ottenere ingaggio e motivazione, serve quindi il clima adatto e lo puoi facilmente ottenere dando cura e attenzione a come tratti le tue emozioni, a come ti relazioni verso ciò che provi. Se non lo fai, infatti, avrai due tipiche reazioni, egualmente depotenzianti per il team: fare come se non fosse successo niente oppure esprimere senza veli e senza misure quello che si sta provando. 

Sopprimere le nostre emozioni è quello che si fa più comunemente in questi casi. Di fronte a rabbia, frustrazione, delusione e persino quando provi gioia, la strategia che usi più di frequente è metterti su una maschera anonima e fingere di non provare niente. Questo è quello che succede anche e soprattutto azienda ed è uno dei modi in cui puoi distruggere il clima nel tuo team, perché vieni percepito come falso o inautentico, una delle condizioni peggiori in cui si può trovare un leader rispetto alla sua squadra.

Quando però l’emozione è troppo forte e incontenibile, si finisce all’estremo opposto, sbottando, recriminando, dicendo e facendo cose che provocano gravi danni alla tua autorevolezza e, peggio ancora, alla fiducia che il team ha verso di te.

Ma c’è una terza strada, più costruttiva e produttiva per la tua salute e per la produttività della tua squadra e che ha diretto impatto nel determinare il morale del team e tenerlo adeguatamente motivato.

Si chiama reappraisal e consiste nell’esaminare considerare e valutare nuovamente l’accaduto che ha scatenato l’emozione e il contesto in cui è inserito, per trovare nuovi punti di vista da cui guardare le cose in prospettiva.

Questa modalità ti permette anche di essere più oggettivo, cosa fondamentale quando vuoi lucidità e chiarezza per identificare la migliore strategia per agire e oltrepassare una situazione critica, magari la stessa che ti ha messo emotivamente in crisi.

E tu come agisci di solito di fronte a un’evento che ti mette alla prova emotivamente? Quanto sei una buona fonte di ingaggio e motivazione per il tuo team?

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco