LEADERSHIP DETOX

TUTTI I SEGRETI DELLA LEADERSHIP

Se ti sei perso la primavera, l’estate è ancora un buon momento per disintossicare la tua leadership dalle cose di troppo. L’idea è un po’ quella di prenderti qualche settimana di tempo per pulire gli eccessi e tenerti ben focalizzato sulle cose che contano nell’ultimo quarter del 2019.

Con un amico team leader ragionavo proprio oggi su leadership e cleaning ed è uscita una domanda interessante: quali sono le cose inutili e sotto il tuo controllo che come leader devi toglierti di torno?

Ognuno di noi avrà la propria risposta, ma nella perenne lotta per resistere al cambiamento, spesso ci troviamo bloccati in comportamenti di leadership che non servono più a raggiungere gli obiettivi prefissati ma sono solo refusi di un ego un po’ troppo presente e pesante.

Togliere, semplificare, alleggerire, stare nell’essenziale, separare i fatti dalle interpretazioni e dalle emozioni sono tutti modi di fare e di porsi che aiutano il processo di decluttering di quegli schemi di pensiero che limitano la tua crescita e la realizzazione dei tuoi risultati aziendali.

Conosco diversi leader che dedicano una settimana della loro pausa estiva, di solito la prima, a ritirarsi indisturbati in qualche luogo pacifico che favorisca l’ascolto di sé, l’osservazione dei propri comportamenti e il ripristino della connessione con loro stessi. Può essere in barca a vela, in un monastero, o in una baita in montagna, ma questa è una di quelle pratiche vincenti che aumentano l’aderenza e la coerenza della tua vision così come la definizione focalizzata del piano d’azione per implementarla.

Se però non hai un’intera settimana, prendi almeno due giorni di qualità per stare da solo con te stesso, nutrirti bene e fare il punto della situazione. Il processo da utilizzare è davvero semplice: 

1. fermati, connettiti con il contesto in cui operi come leader, osserva e mappa su un foglio gli elementi che emergono.

2. fermati, connettiti con te stesso come leader, osserva e mappa su un foglio gli elementi che emergono.

Con questi primi due step hai già iniziato il processo di pulizia chiamando le cose con il proprio nome.

3. crea nuove immagini del contesto in cui opererai nei prossimi mesi

4. crea nuove immagini di te come leader di quel contesto

Questi due nuovi step offrono alla tua mente l’accesso a nuovi scenari e, di conseguenza, a creare nuove opportunità di progetti, obiettivi, networking e di ciò che hai davvero bisogno da te stesso per realizzarli.

5. identifica le cose di troppo e organizzati per toglierle di mezzo 

Questo è l’ultimo punto, quello in cui ti è ormai chiaro cosa è ridondante, ripetitivo, limitante in termini di supposizioni, interpretazioni, convinzioni, frasi fatte, comportamenti, parole perché si frappone fra la tua visione e la sua realizzazione.

Ti lascio con una domanda alla quale puoi rispondere qui sotto: qual è la cosa di troppo di cui sei già disposto a liberarti per avere un ultimo quarter eccezionale?

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco